[Giur.Legittimità] Cass. Pen. III 20.03.2013 (dep. 04.07.2013) n. 28754 – Locazione Immobile, Favoreggiamento Prostituzione e Limiti

Cass. Pen.  III  20.03.2013 (dep. 04.07.2013) n. 28754, Paltracca

ART. 3 N. 8 l. 75/1958 – FAVOREGGIAMENTO DELLA PROSTITUZIONE – REATO A FORMA LIBERA – CONDOTTA TIPICA – VARIEGATO ELENCO DI DIVERSE CONDOTTE, ANCHE DI INTERPOSIZIONE, DIRETTE AD AGEVOLARE L'ESERCIZIO DELLA PROSTITUZIONE – NATURA DI REATO DI EVENTO – NATURA DELL'EVENTO – AIUTO ALLA PROSTITUZIONE E NON PROSTITUZIONE EX SE

ART. 3 N. 8 l. 75/1958 – FAVOREGGIAMENTO DELLA PROSTITUZIONE – CAUSALITA' DELLA CONDOTTA TIPICA – NECESSITA' DI EFFETTI IDONEI E DIRETTI AD AGEVOLARE LA PROSTITUZIONE

ART. 3 N. 8 l. 75/1958 – FAVOREGGIAMENTO DELLA PROSTITUZIONE – ELEMENTO SOGGETTIVO – CONSAPEVOLEZZA DELLA AGEVOLAZIONE CON LA PROPRIA CONDOTTA DEL FENOMENO DELLA PROSTITUZIONE – MOVENTE E/O FINE DELLA CONDOTTA – IRRILEVANZA

ART. 3 N. 8 l. 75/1958 – FAVOREGGIAMENTO DELLA PROSTITUZIONE – LOCAZIONE A PREZZO DI MERCATO DI APPARTAMENTO A PROSTITUTA NELLA CONSAPEVOLEZZA CHE LA SINGOLA IVI ESERCITERA' L'ATTIVITA' IN VIA AUTONOMA PER PROPRIO CONTO – ESCLUSIONE IN MANCANZA DI ULTERIORI ELEMENTI OGGETTIVI CHE DENOTINO O RISCONTRINO UNA VOLONTA'DI AUSILIO DIRETTO ALL'ATTIVITA' DI MERETRICIO

MASSIME

La condotta tipica del Reato di Favoreggiamento della Prostituzione ex art. 3 n. 8 L. 75/58 è un reato a forma libera che si caratterizza per una varietà ampia di forme, non legislativamente predeterminate, che si caratterizzino per la loro idoneità ad agevolare o fornire, sotto qualsiasi forma, più agevoli condizioni per l'esercizio del meretricio.

La condotta deve pertanto porsi in termini di stretta causalità con l'evento, evento che non è rappresentato dalla prostituzione in sè, ma dall'ausilio effettivo alla prostituzione, per cui senza tale ausilio il meretricio non sarebbe stato esercitato o esercitato in tali condizioni. L'agente deve pertanto adoperarsi sia direttamente sia attraverso un'attività di interposizione, ad agevolare un'attività che comunque deve essere illecita, e che quindi non può non consistere nell'opera di un terzo avente carattere di condotta di agevolazione o favoreggiamento dell'attività di prostituzione, non essendo incriminabile ed illecita in sè l'attività di prostituzione stessa. Gli effetti indiretti, come l'indiretto vantaggio della prostitua dall'esercizioe della sua stessa attività, non possono essere inclusi nel nesso causale penalmente rilevante tra la condotta dell'agente e l'evento di favoreggiamento della prostituzione.

L'Elemento Soggettivo di tale reato esige la consapevolezza da parte dell'agente di agevolare con la propria condotta l'altrui attività di prostituzione senza che rilevino in qualsiasi modo i moventi e/o le finalità di tale condotta.

La condotta di agevolazione come intesa dalla norma incriminatrice non può riguardare la persona in quanto tale e le sue esigenze abitative, ma deve avere riferimento l'attività di prostituzione ed avere effetti diretti e non riflessi sulla stessa, non potendosi dubitare del fatto che sempre e comunque una prostituta che usufruisca dell'immobile locatole sia ex se indirettamente agevolata nell'esercizio della sua attività, di per sè non illecita.
Non è ravvisabile la condotta di Favoreggiamento della Prostituzione nel fatto di chi conceda in locazione a prezzo di mercato un appartamento ad una prostituta, anche se sia consapevole che ivi la locataria vi eserciterà il meretricio, ma in via autonoma.
Per integrare la condotta è infatti necessario che si sia in presenza di prestazioni e/o attività ulteriori che indichino come la concessione in locazione sia stata fatta non solamente quale aiuto e/o riconoscimento di un diritto di abitazione alla persona-prostituta ed alle sue esigenze personali, ma anche col fine specifico di agevolare l'esercizio del meretricio, attraverso l'instaurazione di una Casa di Prostituzione, nei termini delineati dall'art. 3 n. 2 L. 75/58, o attraverso la fornitura di materiali, arredi o condizioni di favore che trasformano una condotta in sè neutra, in una qualificata dalla funzione ausiliaria del meretricio e quindi penalmente rilevante.

 

Allegato

Cass. Pen. III 20.03.2013 (dep. 04.07.2013) n. 28754 – Favoreggiamento della Prostituzione, Locazione di Immobile e Limiti di Rilevanza Penale

 

Questa voce è stata pubblicata in Giurisprudenza, News. Aggiungi ai segnalibri il permalink.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>